Mai

Mai è come il mare:ha le sue onde corte e quelle lunghe, quasi carezzevoli, che lasciando le correnti vanno a riposare sulla riva. Mai è grande quanto il blu del mare e piccolo come un granello di sabbia. Mai è un mendicante che gira di qua e di là, ma ha un percorso abbastanza segnato, tracciabile, tra una panchina di un parco buio e la stazione dei treni. Mai sei tu che spesso metti il naso del clown o posi come la sfinge senza anelli e orpelli. Mai ha la faccia rossa quando fa freddo e la neve fiocca. Mai è un ancora buttata in mare a testimoniare la fermezza e il giuramento che hai fatto ripetutamente o sola una volta e per sempre. Mai è un monumento che il tempo annerisce e il vento consuma. Mai sono le tue labbra nel mare immenso del florilegio orale. Mai è tutto il tempo trascorso e presente che si arma per il futuro. Mai sono le mani al volto, sulla bocca che reprime gioa e dolore. Mai.

Mai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...