Le scale.Quando sono morto

Quando sono morto salivo le scale per venire da te e non so bene neanche io cosa sia successo:forse una botta in testa da dietro secca, violentissima o una coltellata sempre alle spalle che ha squarciato di botto il mio cuore. O forse ne sai qualcosa tu, perché in fondo sul mio lato destro, con la coda dell’occhio, ho visto un ombra, e il vento volare.

Pubblicità
Le scale.Quando sono morto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...