Elda o la giovane strega(o Musa?) del Medioevo.

Quadro di Jan Vermeer

Risultato immagini per quadri di vermeer

Dove sei Elda,

creatura sconosciuta e mai abbracciata?

Invisibile, tra le parole, ti sei tradita.

E nel dolore, in buonafede oppure no,

hai tradito te stessa.

Tu,

tu che parlavi con i sensi dell’anima,

dove sei?

Esisti ancora?

E sei sempre tu?

Sei in fondo al amare

o tempesta di cielo?

Hai lasciato

il nostro piccolo mondo,

ma ora dimmi,

in quale mero rifugio

ti hanno tacitata,

o forse, come penso,

ti sei reclusa con la camicia di forza?

Eppure non puoi negare,

non certo a me,

ma alle stelle e agli abissi,

pena la morte della tua anima.

E così ti neghi con la fuga

e la sparizione,

ma il corpo,

O giardino dell’annima,

come la giovane strega(o musa?) del Medioevo,

brucia,

annerito da malinconie

incandescenti.

O è la cenere al centro della terra.

Elda o la giovane strega(o Musa?) del Medioevo.

Ciò che è sopra, quasi invisibile a occhio nudo e quello di sotto, nell’abbagliante urticante, mostruosa semioscurità.

Quadri di Francesco Mancini

Risultato immagini per quadri di manciniRisultato immagini per quadri di manciniRisultato immagini per quadri di mancini

La scrittura è applicazione artigianale, giorno per giorno. E se è una scrittura praticata con la penna, il martello e la zappa, oltre che di buone letture(intuitivamente personali) e anche con il piacere amoroso di saliscendi quasi con la benda sugli occhi, più dopo che prima, qualche cosa di buono, vista la semina, verrà fuori, anzi crescerà.

Ciò che è sopra, quasi invisibile a occhio nudo e quello di sotto, nell’abbagliante urticante, mostruosa semioscurità.

Quando entra Nina si accendono tutte le luci: è propria una festa degli occhi e dell’anima. Però, a volte ho dei dubbi e non so davvero cosa pensare. Forse tu sprigioni illuminazione autonomamente come se fossi una fonte misteriosa, o forse, semplicemente, qualcuno, ma non facciamo nomi, si prende la briga di alzare l’interruttore generale. O è il cuore che si emoziona e si scalmana della tua grazia. Con Pierina era diverso: lei amava molto l’oscurità. A casa sua, spesso, mi muovevo a tentoni e quando andavo via mi dolevano la testa, le ginocchia, le mani a furia sbattere contro gli spigoli e cadere a terra. Mi sono chiesto se Nina e Pierina non siano le due facce( o tre, quattro, cinque) della stessa … donna e/o luna.

ESTRAZIONE LOTTO SUPERENALOTTO 10ELOTTO MONTEPREMI DEL 07.01.2017 - LOTTOMANIA DA NOI SI VINCE SEMPRE

Quando entra Nina si accendono tutte le luci: è propria una festa degli occhi e dell’anima. Però, a volte ho dei dubbi e non so davvero cosa pensare. Forse tu sprigioni illuminazione autonomamente come se fossi una fonte misteriosa, o forse, semplicemente, qualcuno, ma non facciamo nomi, si prende la briga di alzare l’interruttore generale. O è il cuore che si emoziona e si scalmana della tua grazia. Con Pierina era diverso: lei amava molto l’oscurità. A casa sua, spesso, mi muovevo a tentoni e quando andavo via mi dolevano la testa, le ginocchia, le mani a furia sbattere contro gli spigoli e cadere a terra. Mi sono chiesto se Nina e Pierina non siano le due facce( o tre, quattro, cinque) della stessa … donna e/o luna.

Frasi di scrittori trovati lungo la strada: “Lo scrittore è colui che è sommamente, eroicamente incompetente in letteratura. Come l’innamorato è colui che fra gli uominie le donne, ha ottenuto la grazia della totale incompetenza a proposito di amore”. Giorgio Manganelli

Risultato immagini per immagini di quadri di libriSir William Rothenstein: (1872-1945) British  Interior (Lady with a hat), 1891"Il suonatore di violoncello", 1909.

Frasi di scrittori trovati lungo la strada: “Lo scrittore è colui che è sommamente, eroicamente incompetente in letteratura. Come l’innamorato è colui che fra gli uominie le donne, ha ottenuto la grazia della totale incompetenza a proposito di amore”. Giorgio Manganelli

Sei in condotta e punizione per l’intera classe. Davvero? Ma perché, cosa è accaduto?

Tramedinuvole : Foto

Sei in condotta e punizione per l’intera classe. Cosa è successo? Una vaccinazione di massa? Purga? No, creerebbe alzate di mani e precipitose fughe confusione e intasamento dei bagni, consumo rapido di carta inienica. E quel cucchiaio usato per tutti poi, tra l’altro senza neanche sciacquarlo o lavarlo, ma comunque errore di procedura, (semmai cambiarlo, sterilizzarlo o buttarlo nei rifiuti di apposite custodie) non va per niente bene, assolutamente. E gli aghi usati per le intramuscolo e le endovenosa vanno buttati nei contenitori adatti e non messi a bollire; così come i guanti usati vanno buttati negli scatoloni sempre dei rifiuti speciali. Smaltire in maniera corretta tali presidi è fondamentale. Per evitare eventuali contagi. E invasioni di campo.

Sei in condotta e punizione per l’intera classe. Davvero? Ma perché, cosa è accaduto?