Entrai nella stanza, era in vestaglia, non ci conoscevamo, sorrise e disse: “Domani sera lavoro al Cavallo Bianco, uno locale a metà dei Ponti Rossi. Vieni, faccio la ballerina”. Nel pomeriggio le feci portare un mazzo di rose rosse. E immaginai il suo viso. E così attesi la sera del giorno dopo.

Carla Maria Maggi

CARLA MARIA MAGGI. L'ARTISTA RITROVATA – James Magazine

Entrai nella stanza, era in vestaglia, non ci conoscevamo, sorrise e disse: “Domani sera lavoro al Cavallo Bianco, uno locale a metà dei Ponti Rossi. Vieni, faccio la ballerina”. Nel pomeriggio le feci portare un mazzo di rose rosse. E immaginai il suo viso. E così attesi la sera del giorno dopo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...