Sirena bella tu saje ca ‘a vita è na pazzia, nu suonno scuro e celeste mane dint”e mane.

Amalfi - Salvatore Petruolo riproduzione stampata o copia dipinta a mano e  ad olio su tela

Opera di Salvatore Petruolo

Nuje ‘o sapimmo: è accussì.
E accussì songh’ ‘e vasule.

‘O cielo nir’ quann’ chiove.

Accussì ‘o fierr’ d’e catene.
E’ accussì e vase arrubbat’.

Pe’ ce capì: ‘na coppia, ‘na rocchia,
‘nu vico, ‘nu quartiere, ‘na città,

e nuje accussì dicimm’:

-‘A vita è carne, desiderio e fame.-

‘O riest’ so’ fantasie. sapenn’ ca dint’o

scuro staie accamuffato,

e, senza pelle ‘ncuollo.

Sirena bella tu saje ca ‘a vita è na pazzia, nu suonno scuro e celeste mane dint”e mane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...