Dilegua il fantasma di noi; quale amore che di baci e carezze scese agli inferi, così casta e pura la pietra preziosa, ondeggia foglia cadente tra l’alba e il tramonto.

Ci sedemmo tardi
sull’uscio dei nostri
inciampi
e presto
ce ne andammo
in noi
come astri
giornalieri
resi invisibili
dall’occhio
del sole.

Dilegua il fantasma di noi; quale amore che di baci e carezze scese agli inferi, così casta e pura la pietra preziosa, ondeggia foglia cadente tra l’alba e il tramonto.

2 pensieri su “Dilegua il fantasma di noi; quale amore che di baci e carezze scese agli inferi, così casta e pura la pietra preziosa, ondeggia foglia cadente tra l’alba e il tramonto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...