Da Nord a Sud, amore ossessione, perdizione e omicidio, o il corpo prismatico delle donne sacrificio agli dei della modernità. Donne che leggono la vita.

Mädchen, bei Kerzenlicht einen Brief les - Jean Baptiste Santerre  riproduzione stampata o copia dipinta a mano e ad olio su tela
59 idee su DONNE CHE LEGGONO | libro religioso, arte, leggende
Donne che leggono libri nei quadri della pittrice Monica Castanys

Pensieri e appunti sparsi su una tovaglia di carta della mente.

Cioè cose così che passano con le notizie giornaliere in Tv e sul taglio dei giornali cartacei e digitali.

E la sequela come un fiume che scorre lento ma continuo senza farsi distrarre.

Un gesto, l’atto in sè del non ritorno, che sancisce la vita nell’atto proprietario dei corpo e dei sentimenti.

Unità e disunità. Amalgama e frantumazione interna ed esterna, quest’ultima più facile da occultare col sorriso.

Disunità: leggi femminicidio, esercizio funambolico perchè si serve di qualunque mezzo per metterlo in pratica con successo e devastazione. E c’è chi dopo telefono, se ne assume la responsabilità e la conseguente condannazione.

Il femminicidio è preceduto dal paradiso in terra tra amore, matrimonio o convivenza e dulcis in fundo dal matrimonio dal significato univoco uniti per sempre. In vita e in morte. E soddisfazione e completezza nera e macabra. E, mortale.

Poi, come atto finale, la soppressione cieco e violento.

O l’evoluzione intrinseca dell’amore come estrinseca apoteosi.

O le forze che tendono verso l’interno e l’esterno a lacerare i nervi dell’anima.

Così che alla scia del fiume di sangue del corpo della donna possiamo dedicare meritoriamente -, affinchè non scordiamo mai l’origine del busillis -, un Meridiano e un Opera Omnia, in work progress o senza interruzione di continuità.

Da Nord a Sud, amore ossessione, perdizione e omicidio, o il corpo prismatico delle donne sacrificio agli dei della modernità. Donne che leggono la vita.

4 pensieri su “Da Nord a Sud, amore ossessione, perdizione e omicidio, o il corpo prismatico delle donne sacrificio agli dei della modernità. Donne che leggono la vita.

  1. L’emergenza femminicidi non è solo italiana. Nel 2019 in Europa sono state uccise 1.421 donne, una media di quattro al giorno, una ogni sei ore: 285 in Francia, 276 in Germania, 126 in Spagna e 111 nel nostro Paese. Ma la prospettiva cambia se si prende in considerazione il numero di abitanti: le donne vittime di omicidi volontari sono 4,06 ogni 100 mila abitanti in Lettonia, 2,23 a Cipro, 1,59 in Montenegro, 1,47 in Lituania, 1,24 a Malta, 1,07 in Finlandia, 0,93 in Danimarca, 0,91 in Albania, 0,89 in Bulgaria e in Austria. Gli ultimi dati ufficiali contenuti nei database di Eurostat, aggiornati a due anni fa, confermano un trend emerso negli ultimi anni: i tassi di omicidi femminili più elevati si registrano nei Paesi dell’Europa orientale e meridionale.

    Giusto per dare un’idea

    "Mi piace"

    1. Eppure, come consiglia qualcuno, basterebbe denunciare … Mi vergogno, ma tragicamente, sto ridendo sotto i baffi. Il che lascia il tempo che trova così come le denunce di molte donne, poi successivamente ammazzate. Una sorte di ciliegina sulle scarpe insanguinate.

      Piace a 1 persona

      1. Era questo che volevo far risaltare. Le donne sono ingannate da vive e da morte: e, lo Stato se ne beffa. Lo Stato è lo Stato, quando lo è o quando fa finta di esserlo. C’è differenza tra denunciare e tacere con la morte sulla noce del collo? Probabilmente la pubblicità rende di più. Proporsi in un modo e fregarsene in un altro.

        Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...