Sentimenti, sentimentalismi e mare in tempesta.

La_zattera_della_medusa.jpg?1549454557
Muchacha_en_la_ventana.jpg?1549454171

Caspar_David_Friedrich's_Chalk_Cliffs_on_R%C3%BCgen_%282%29.jpg?1549403528

La famiglia in toto(tutte le famiglie, chi più chi meno oltrepassano sul ciglio del burrone delle traversie)forse i ghiacciai e il fiume delle tue parti o, in generale, della vita.

S’ode attraverso le pareti degli appartamenti e si vede a occhio nudo e attraverso, senza volerlo, il buco della serratura(vecchia e nuova) che quando scompare, cioè muore una madre donna è tutto un crollare di parati e tegole, anche dove esse, le tegole non ci sono.

E’ la summa in frantumi sotto pelle della famiglia in quanto rifugio e fuga.

Che continua che si disperde in centinaia di rivoli fino a perdersi nella boscaglia metropolitana anche nella solitudine della folla.

A meno che, la speranza è caparbia specie quando è priva di analisi, non si secchi il letto del fiume(per vie traverso dall’assenza del fiume.

Non più rivoli, nè rigoglio, nè anse lussureggianti.

Sentimenti, sentimentalismi e mare in tempesta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...