Ecco l’ingresso di una casa. Ho bussato. Mi hanno aperto. Sono stato accolto da una famiglia di tre gatti e nel soggiorno c’era il quarto. Mi hanno fatto accomodare, offrendomi occhi sognanti e strusciatine e testoline da carezzare. E così davanti a ciotole piene di croccantini abbiamo iniziato a miagolare. Discori pelosi e interessanti su vari argomenti come il sentore di ciò che sta per avvenire. Poi ci siamo salutati augurandoci di rivederci.

Paul Klee

Pubblicità
Ecco l’ingresso di una casa. Ho bussato. Mi hanno aperto. Sono stato accolto da una famiglia di tre gatti e nel soggiorno c’era il quarto. Mi hanno fatto accomodare, offrendomi occhi sognanti e strusciatine e testoline da carezzare. E così davanti a ciotole piene di croccantini abbiamo iniziato a miagolare. Discori pelosi e interessanti su vari argomenti come il sentore di ciò che sta per avvenire. Poi ci siamo salutati augurandoci di rivederci.

2 pensieri su “Ecco l’ingresso di una casa. Ho bussato. Mi hanno aperto. Sono stato accolto da una famiglia di tre gatti e nel soggiorno c’era il quarto. Mi hanno fatto accomodare, offrendomi occhi sognanti e strusciatine e testoline da carezzare. E così davanti a ciotole piene di croccantini abbiamo iniziato a miagolare. Discori pelosi e interessanti su vari argomenti come il sentore di ciò che sta per avvenire. Poi ci siamo salutati augurandoci di rivederci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...