Spezzoni dei racconti di uno scrittore (innamoramento, passione e suicidio … del personaggio: anche i personaggi scrivono la loro storia.)

Risultati immagini per quadri di pittori russi

Risultati immagini per quadri di pittori russi

Risultati immagini per quadri di pittori russi

Risultati immagini per quadri di pittori russi

Risultati immagini per quadri di pittori russi

Risultati immagini per QUADRI DI PAESAGGI DELLA RUSSIA

Così soccombette, vittima di una folle passione, il povero Piskarev; tranquillo, timido, modesto, ingenuo come un bimbo, portava in sé una scintilla di talento che forse col tempo sarebbe divampata in un’ampia fiamma luminosa. Nessuno pianse su di lui:non si vide nessuno accanto al suo corpo esanime, eccetto la solita figura del commissario di quartiere e la faccia indifferente  del medico municipale. La sua bara, in silenzio e senza nemmeno la cerimonia religiosa, fu portata a Ochtà; dietro di essa, pianse pianse soltanto un soldato addetto  alla sorveglianza solo perché aveva bevuto una bottiglia di vodka in più. Neppure  il tenente Pirogov venne a vedere il cadavere del povero infelice, al quale  in vita aveva  concesso la sua alta protezione. Del resto, aveva altro da fare: era impegnato in un avvenimento straordinario. Ma torniamo a lui. -Non mi piacciono  i cadaveri e i defunti e provo sempre dispiacere quando il mio cammino viene attraversato da una lunga processione funebre e un soldato invalido, vestito come un cappuccino, con la mano sinistra  fiuta il tabacco perché la destra è impegnata a portare la fiaccola. Nell’animo mio sento sempre dispetto vedendo un ricco catafalco e una bara ricoperta  di velluto; ma il mio dispetto si confonde con la tristezza quando vedo un carrettiere portare la bara rossa di un povero, priva di addobbi, e solo una mendicante qualsiasi, che l’ha incontrata a un crocevia, le si trascina dietro, non avendo altro da fare.

Nikolaj Gogol’ Racconti di Pietroburgo(Oscar Mondadori pag. 45,46.)

Spezzoni dei racconti di uno scrittore (innamoramento, passione e suicidio … del personaggio: anche i personaggi scrivono la loro storia.)

William Shakespeare o le quattro stagioni

 

Risultati immagini per le quattro stagioni nella scultura

 Ogni volta che lo riterrai opportuno, accendi un sogno e lascialo bruciare in te.

William Shakespeare

“Non desidero una rosa a Natale più di quanto possa desiderar la neve a maggio: d’ogni cosa mi piace che maturi quando è la sua stagione.”

– William Shakespeare, Pene d’amor perdute

William Shakespeare o le quattro stagioni