Quando un’amore vola taci e lascialo andare. Guarda e osservalo bene: ha il piumaggio dell’anima. Ora anche tu sei cielo. Il volo va preso come quando passa una stella specie col piombo sulle spalle.

Risultati immagini per quadri e ritratti di scrittori

 

Annunci
Quando un’amore vola taci e lascialo andare. Guarda e osservalo bene: ha il piumaggio dell’anima. Ora anche tu sei cielo. Il volo va preso come quando passa una stella specie col piombo sulle spalle.

Le due facce (musicalmente) forse della stessa madaglia che moltiplica e mostra i visi, occhi e labbra, le storie, i capelli, le ciglia e forse anche gli amori e ciò che fu.

Le due facce (musicalmente) forse della stessa madaglia che moltiplica e mostra i visi, occhi e labbra, le storie, i capelli, le ciglia e forse anche gli amori e ciò che fu.

In superficie siamo immersi e avvolti dalle onde della vita e nello stesso momento da quella propria che sta sotto quale fondale di lago non visibile: in tale zona, o faglia, nascono i pensieri, i versi orali dell’anima e quelli non trascritti e tu. Un sasso lanciato nle lago precipita, sollevando i composti del corpo e delle vicissitudini della nostra personale stratificazione in contatto con l’universo.

Quadri di Henrik Uldalen

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

 

 

In superficie siamo immersi e avvolti dalle onde della vita e nello stesso momento da quella propria che sta sotto quale fondale di lago non visibile: in tale zona, o faglia, nascono i pensieri, i versi orali dell’anima e quelli non trascritti e tu. Un sasso lanciato nle lago precipita, sollevando i composti del corpo e delle vicissitudini della nostra personale stratificazione in contatto con l’universo.

In assoluto, chiaramente, la prostituta per eccellenza è la poesia: si richiama alla carne, eppure non è fatta di tale materia; e, naturalmente, va con tutta l’umanità. Per lei non è questione di fedeltà o infedeltà. Allora riconosciamole il primato. La sua coerenza risale agli albori nonostante il gelo, le fiere feroci e l’assenza del linguaggio scritto e orale.

Risultati immagini per immagini e quadri della poesia

Risultati immagini per immagini e quadri della poesia

Risultati immagini per immagini e quadri della poesia

 

 

In assoluto, chiaramente, la prostituta per eccellenza è la poesia: si richiama alla carne, eppure non è fatta di tale materia; e, naturalmente, va con tutta l’umanità. Per lei non è questione di fedeltà o infedeltà. Allora riconosciamole il primato. La sua coerenza risale agli albori nonostante il gelo, le fiere feroci e l’assenza del linguaggio scritto e orale.

Il parcheggiatore oggi stava disperato. E’ un anno che è finita con Mimma e a parte che la penso sempre, non riesco a trovare nessuna che esca con me. Inanto, Nando, un suo amico, passando di lì, ridendo, gli ha detto, non ti preoccupare come le macchine vengono da te così sarà ‘o prossimo ammore. Sasà ha riso e lo ha salutato. In quel momento una ragazza ha chiesto di parcheggiare. Sasà dopo aver trovato un posto per l’auto, poi i due si sono scambiati il numero di telefono. Quando lei è ritornata, Sasà non ha preso soldi. E dopo lo scambio dei numeri sui telefonini, lui le ha detto: -Viva ‘e rrose.-

Risultati immagini per immagini in bianco e nero di giovani coppie

 

Il parcheggiatore oggi stava disperato. E’ un anno che è finita con Mimma e a parte che la penso sempre, non riesco a trovare nessuna che esca con me. Inanto, Nando, un suo amico, passando di lì, ridendo, gli ha detto, non ti preoccupare come le macchine vengono da te così sarà ‘o prossimo ammore. Sasà ha riso e lo ha salutato. In quel momento una ragazza ha chiesto di parcheggiare. Sasà dopo aver trovato un posto per l’auto, poi i due si sono scambiati il numero di telefono. Quando lei è ritornata, Sasà non ha preso soldi. E dopo lo scambio dei numeri sui telefonini, lui le ha detto: -Viva ‘e rrose.-

Il “mio” cane. Il mio cane è proprio un cretino. Da quando è venuto in casa nostra ci ha datto un sacco di fastidi.Innanzitutto abbaia sempre come se fosse un cane.Infatti quando vede altri cani come lui e diversi da lui per colore e stazza, tipo i boxer e i cagnolini, abbaia come se lui dicesse: – Cani, marmaglia di cani che non siete altro fatevi da parte. – Allora cerco di spiegargli che lui è un cane e quelli sono i suoi simili più diretti e vicini. E lui allora continua ad abbaiare e non ne vuole sapere di essere un cane. Quasi due anni fa gli è stata diagnosticata l’epilessia:a casusa delle crisi passammo delle nottate chiare chiare, infatti in quelle notti c’era la luna piena. E di conseguenza sentimmo l’aggirarsi dei lupo e dei loro languidi e struggenti ululati. Poi un anno si è beccato la pancretite ed è mancato poco che mollasse l’osso. La veterinaria disse che la causa era stata la frutta e qualche maccarone di pasta di cui era golososissimo. Mo, in questo momento,tiene un ago in vena e le flebo attaccate. Si è beccato una gastrite e sono giorni che non fa latro che vomitare. In ogni stanza c’è il suo vomito. Stanotte non vi dico, no, anzi ve lo dico:dalle due e mezzo in poi vomito nella stanza da letto, soggiorno e cucina: una strage vomitevole di chiazze e puzzo vomito. E bunanotte, per modo di dire, ai suonatori. Stamattina ero uno straccio, ma in palestra ci sono andato lo stesso per smaltire l’insonnia diventata sonno. Al ritorno ho dormito almeno tre ore. Dottorè, ma stu cane sta sempe malato, mannaggia ‘o riavulo. Che tiene? E lei, sono cani delicati, ma la cosa brutta e che quelli che li allevano(anzi, li fanno nascere)li fanno accoppiare tra consanguinei e ciò procurerà loro la facilità ad ammalarsi. Ieri lo hanno portato mentre ero in palestra e tutti a dire, eh come è bello. Sarà pure bello ma ci fa abballare continuamente. Adesso vado in soggiorno a stargli vicino e controllare se la flebo scende bene.

Risultati immagini per foto di cani spitz

Immagine correlata

Immagine correlata

 

Il “mio” cane. Il mio cane è proprio un cretino. Da quando è venuto in casa nostra ci ha datto un sacco di fastidi.Innanzitutto abbaia sempre come se fosse un cane.Infatti quando vede altri cani come lui e diversi da lui per colore e stazza, tipo i boxer e i cagnolini, abbaia come se lui dicesse: – Cani, marmaglia di cani che non siete altro fatevi da parte. – Allora cerco di spiegargli che lui è un cane e quelli sono i suoi simili più diretti e vicini. E lui allora continua ad abbaiare e non ne vuole sapere di essere un cane. Quasi due anni fa gli è stata diagnosticata l’epilessia:a casusa delle crisi passammo delle nottate chiare chiare, infatti in quelle notti c’era la luna piena. E di conseguenza sentimmo l’aggirarsi dei lupo e dei loro languidi e struggenti ululati. Poi un anno si è beccato la pancretite ed è mancato poco che mollasse l’osso. La veterinaria disse che la causa era stata la frutta e qualche maccarone di pasta di cui era golososissimo. Mo, in questo momento,tiene un ago in vena e le flebo attaccate. Si è beccato una gastrite e sono giorni che non fa latro che vomitare. In ogni stanza c’è il suo vomito. Stanotte non vi dico, no, anzi ve lo dico:dalle due e mezzo in poi vomito nella stanza da letto, soggiorno e cucina: una strage vomitevole di chiazze e puzzo vomito. E bunanotte, per modo di dire, ai suonatori. Stamattina ero uno straccio, ma in palestra ci sono andato lo stesso per smaltire l’insonnia diventata sonno. Al ritorno ho dormito almeno tre ore. Dottorè, ma stu cane sta sempe malato, mannaggia ‘o riavulo. Che tiene? E lei, sono cani delicati, ma la cosa brutta e che quelli che li allevano(anzi, li fanno nascere)li fanno accoppiare tra consanguinei e ciò procurerà loro la facilità ad ammalarsi. Ieri lo hanno portato mentre ero in palestra e tutti a dire, eh come è bello. Sarà pure bello ma ci fa abballare continuamente. Adesso vado in soggiorno a stargli vicino e controllare se la flebo scende bene.